Corso SAXOFONO (triennio)

Pannello di gestione del corso per l'A.A. 2020/2021

DCPL
41  
Dipartimento
Strumenti a Fiato  
Titoli d'accesso

• Diploma di scuola secondaria superiore o titolo equivalente;
• Possono essere ammessi ai corsi di Diploma accademico di I livello in caso di spiccate capacità e attitudini, studenti privi del diploma d’istruzione secondaria superiore, che andrà comunque ottenuto prima del conseguimento del diploma accademico.
 
Durata
3 anni  
Ore obbligatorie
524 ore  
Modalità esame di ammissione
Colloquio in videoconferenza
Invio di una registrazione audio-video.

Programma d’esame:
Tutti gli esami di ammissione si svolgeranno attraverso l’invio da parte dei candidati di una registrazione audio-video. La Commissione potrà decidere, per alcuni casi particolari, di completare l’esame dei singoli candidati attraverso un colloquio di carattere generale e motivazionale da svolgere in videoconferenza.
Il candidato dovrà presentare un programma con repertorio a libera scelta della durata minima di venti minuti tratto dalla biografia consigliata o da testi diversi purché di livello equivalente o superiore a quelli indicati dal DM 382 dell’11.05.2018 ed articolato fra le seguenti esecuzioni:
Scala cromatica;
Una Scala maggiore e una minore congiunte, per terze e quarte (eseguite con figure a quartine di semicrome e con le più importanti articolazioni a 100 bpm alla semiminima);
Un Arpeggio maggiore, uno minore, uno di settima di dominante e uno diminuito (eseguiti con figure a quartine di semicrome e con le più importanti articolazioni a 100 bpm alla semiminima);
Uno Studio ritmico;
Uno Studio melodico;
Uno Studio tecnico di meccanismo;
Due composizioni per «Saxofono e Pianoforte» o «Saxofono e Orchestra»;
Una composizione per «Saxofono solo»;
È gradita l’esecuzione a memoria di almeno una delle due composizioni per «Saxofono e Pianoforte» o della composizione per «Saxofono solo»; oppure di uno dei tre Studi.
Le composizioni o gli studi che prevedono l’accompagnamento del pianoforte possono essere presentate anche con base preregistrata o senza alcun supporto pianistico.
BIOGRAFIA CONSIGLIATA
Jean-Marie LONDEIX - LES GAMMES CONJOINTES ET EN INTERVALLES - Ed. Lemoine
Jean-Marie LONDEIX - GAMMES ET MODES sur trois octaves, 2° volume - Ed. Leduc
Jean-Marie LONDEIX - LE DÉTACHÉ - Ed. Lemoine
Eugène BOZZA - 12 ÉTUDES-CAPRICES Op. 60 - Ed. Leduc
Pier Max DUBOIS - SONATE D’ÉTUDES - Ed. Leduc
Franz Wilhelm FERLING - 48 ÉTUDES - Ed. Leduc
Charles KOECHLIN - 15 ETUDES Op. 188 - Ed. Francaises de Musique
Guy LACOUR - 28 ÉTUDES - Ed. Billaudot
Marcel MULE - 30 GRANDS EXERCICES OU ÉTUDES - Ed. Leduc
Marcel MULE - ÉTUDES VARIÉES - Ed. Leduc
Gilles SENON - 16 ÉTUDES RYTHMO-TECHNIQUES - Ed. Billaudot
Raymond GALLOIS-MONTBRUN - SIX PIÈCES MUSICALES D’ÉTUDE per Asx e pf - Ed. Leduc
Astor PIAZZOLLA - TANGO-ÉTUDES - Ed. Lemoine
Jean ABSIL - SONATE Op. 115 per Asx e pf - Ed. Lemoine
André CAPLET - IMPRESSION D’AUTOMNE per Asx e orch - Ed. Lemoine
André CAPLET - LÉGENDE per Asx e orch - Ed. Fuzeau
Jacques CHARPENTIER - GAVAMBODI 2 per Asx e pf - Ed. Leduc
Paul CRESTON - SONATA Op. 19 per Asx e pf - Ed. Shawnee
Claude DEBUSSY - RAPSODIE per Asx e orch - Ed. Durand
Fernande DECRUCK - SONATA IN C # per Asx e pf - Ed. Billaudot
Edison DENISOV - DEUX PIÈCES per Asx e pf - Ed. Leduc
Jean FRANCAIX - CINQ DANSES EXOTIQUES per Asx e pf - Ed. Schott
Paul HINDEMITH - SONATE per Asx e pf - Ed. Schott
Vincent d’INDY - CHORAL VARIÉ Op. 55 per Asx e orch - Ed. Durand
André JOLIVET - FANTAISIE-IMPROMPTU per Asx e pf - Ed. Leduc
Sigfrid KARG-ELERT - 25 CAPRICEN Op. 153a per Asx solo - Ed. Zimmermann
Sigfrid KARG-ELERT - ATONAL SONATE Op. 153b per Asx solo Ed. Zimmermann
Pierre LANTIER - EUSKALDUNAK per Asx e pf - Ed. Leduc
Frank MARTIN - BALLADE per Tsx e orch - Ed. Universal
Paule MAURICE - TABLEAUX DE PROVENCE per Asx e orch - Ed. Lemoine
Darius MILHAUD - SCARAMOUCHE Op. 165 c per Asx e orch - Ed. Salabert
Ryo NODA - IMPROVISATION I, II, III per Asx solo - Ed. Leduc
Ryo NODA REQUIEM - SHIN-EN per Asx o Tsx solo - Ed. Leduc
Michael NYMAN - SHAPING THE CURVE per Ssx e pf - Ed. Chester Music
Michael NYMAN - WHERE THE BEE DANCES per Asx e orch - Ed. Chester Music
Henri SAUGUET - SONATINE BUCOLIQUE per Asx e pf - Ed. Leduc
Erwin SCHULHOFF - HOT SONATE Op. 70 per Asx e pf - Ed. Schott
Alexandre TCHEREPNINE - SONATINE SPORTIVE Op. 63 per Asx e pf - Ed. Leduc
Henri TOMASI - BALLADE per Asx e orch - Ed. Leduc.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------
Oltre alle prove sopra indicate, gli studenti dovranno sostenere una specifica prova in “Teoria ritmica e percezione musicale” atto a dimostrare sufficiente padronanza delle seguenti abilità e conoscenze musicali generali:
- Area Teoria musicale: Conoscenza dei codici di notazione, anche di quella contemporanea, e possesso dei concetti fondamentali del linguaggio musicale.
- Area Ear training: Riconoscere, saper trascrivere e classificare, in un contesto funzionale, le strutture musicali fondamentali , quali: strutture ritmiche, melodiche, armoniche, amalgama timbrici e strutture formali.
- Area Esecuzione musicale: Comprendere e realizzare partiture relative al settore principale dei suoi studi musicali attraverso l’abilità di lettura vocale e sillabico- percussiva.

PROGRAMMA D’ESAME
1) Prova scritta / Test di teoria musicale:
Rispondere a quesiti relativi ai concetti fondamentali del linguaggio musicale e codici di notazione.
2) Ear training:
Trascrivere sotto dettatura:
•Un brano musicale in stile polifonico e contrappuntistico (2 voci) eventualmente corredato dall’individuazione del percorso armonico.
•Riconoscere, trascrivere e/o classificare, in un contesto funzionale, le fondamentali strutture ritmiche, melodiche, armoniche e cadenze.
3) Prova di esecuzione musicale:
•Lettura sillabica e ritmico percussiva di un brano proposto dalla commissione contenente difficoltà simili o superiori al settore principale degli studi musicali propedeutici.
• Lettura in note reali di un brano scritto per strumenti traspositori.
• Lettura intonata in forma espressiva di un brano proposto dalla commissione contenente difficoltà simili o superiori al settore principale degli studi musicali propedeutici.
• Lettura intonata in note reali (trasporto) di un brano scritto per strumento traspositore.

PROVA COMUNE A TUTTI I CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO: Oltre ai programmi di sopra indicati gli studenti dovranno anche sostenere una specifica prova relativa a “Teoria ritmica e percezione musicale”. Si precisa che le prove potrebbero tenersi in giornate differenti come da calendario di successiva pubblicazione.

PROGRAMMA DELL’ESAME DI AMMISSIONE DI “TEORIA RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE” PER TUTTI I CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO

AREA TEORIA MUSICALE: conoscenza dei codici di notazione, anche di quella contemporanea, e possesso dei concetti fondamentali del linguaggio musicale.

AREA EAR TRAINING: riconoscere, saper trascrivere e classificare, in un contesto funzionale, le strutture musicali fondamentali , quali: Strutture Ritmiche, Melodiche, Armoniche, Amalgama Timbrici e Strutture Formali.

PROGRAMMA D’ESAME

1) PROVA SCRITTA / TEST DI TEORIA MUSICALE:
Rispondere a quesiti relativi ai concetti fondamentali del linguaggio musicale e codici di notazione.

2) EAR TRAINING:
Trascrivere sotto dettatura:
• un brano musicale in stile polifonico e contrappuntistico (2 voci) eventualmente corredato dall’individuazione del percorso armonico.
• riconoscere, trascrivere e/o classificare, in un contesto funzionale, le fondamentali strutture Ritmiche, melodiche, armoniche e cadenze.
 
Debiti attribuibili

Verranno assegnati debiti formativi agli studenti che, al momento dell’immatricolazione, non risulteranno in possesso dei seguenti titoli:
1) diploma di maturità rilasciato da un liceo musicale
2) certificazione pre-accademica, conseguita presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, di:
• Teoria, ritmica e percezione musicale
• Teoria dell’armonia e analisi
• Storia della musica
• Pratica e lettura pianistica
3) relative licenza del previgente ordinamento conseguite presso un Conservatorio italiano

L’assolvimento del debito deve avvenire entro la sessione autunnale del primo anno, se il debito è di durata annuale, oppure entro la sessione estiva del secondo anno se il debito è di durata biennale.

Gli studenti che non rientrano nei casi sopra citati ma che ritengono di possedere comunque un'adeguata preparazione al percorso accademico nelle predette discipline, possono iscriversi ai test di accertamento delle competenze di base facendo domanda sull'apposito modulo disponibile alla pagina http://www.consmilano.it/it/didattica/segreteria-didattica/modulistica/modulistica-triennio-e-biennio (Modulo richiesta/esonero test). L’esito del test determinerà l’eventuale assegnazione di debiti formativi parziali o totali.

Per maggiori dettagli circa l’assegnazione e l’assolvimento dei debiti formativi si fa riferimento al “Regolamento per l’attribuzione dei debiti e il riconoscimento dei crediti formativi per i corsi di diploma accademico di primo e di secondo livello” disponibile alla pagina: http://www.consmilano.it/it/conservatorio/statuto-e-regolamenti/regolamenti
 
Obiettivi formativi


Al termine degli studi relativi al Diploma Accademico di primo livello in Saxofono, gli studenti devono aver acquisito le conoscenze delle tecniche e le competenze artistiche specifiche tali da consentire loro di realizzare concretamente la propria idea artistica. A tal fine sarà dato particolare rilievo allo studio del repertorio più rappresentativo dello strumento - incluso quello d’insieme - e delle relative prassi esecutive, anche con la finalità di sviluppare la capacità dello studente di interagire all’interno di gruppi musicali diversamente composti. Tali obiettivi dovranno essere raggiunti anche favorendo lo sviluppo della capacità percettiva dell’udito e di memorizzazione e con l’acquisizione di specifiche conoscenze relative ai modelli organizzativi, compositivi ed analitici della musica ed alla loro interazione. Specifica cura dovrà essere dedicata all’acquisizione di adeguate tecniche di controllo posturale ed emozionale. Al termine del Triennio gli studenti devono aver acquisito una conoscenza approfondita degli aspetti stilistici, storici estetici generali e relativi al proprio specifico indirizzo. Inoltre, con riferimento alla specificità dei singoli corsi, lo studente dovrà possedere adeguate competenze riferite all’ambito dell’improvvisazione. E’ obiettivo formativo del corso anche l’acquisizione di adeguate competenze nel campo dell’informatica musicale nonché quelle relative ad una seconda lingua comunitaria.
 
Sbocchi occupazionali
Il corso offre allo studente possibilità di impiego nei seguenti ambiti:
- Strumentista solista
- Strumentista in gruppi da camera
- Strumentista in formazioni orchestrali da camera
- Strumentista in formazioni orchestrali sinfoniche
- Strumentista in formazioni orchestrali per il teatro musicale
- Strumentista in formazioni orchestrali a fiato
 
Crediti prova finale
10  
Scala della media ponderata
110  
Creazione
02/03/2020  
Ultimo aggiornamento
12/05/2020