Corso JAZZ - PIANOFORTE (biennio)

Pannello di gestione del corso per l'A.A. 2021/2022

DCPL
DCSL40  
Dipartimento
Nuove Tecnologie e Linguaggi Musicali  
Titoli d'accesso

Diploma accademico di I livello o titolo equivalente; oppure: Diploma dell’ordinamento previgente alla L. 508/99, purché congiunto al possesso del diploma di scuola secondaria di secondo livello.
È ammessa l’immatricolazione "con riserva" se il titolo richiesto sarà conseguito entro l’ultima sessione dell’anno accademico precedente a quello di immatricolazione.
Per gli studenti stranieri (comunitari e non comunitari) è richiesta la conocenza della lingua italiana che verrà accertata tramite apposito test
 
Durata
2 anni  
Ore obbligatorie
406 ore  
Modalità esame di ammissione
A causa dell'emergenza Coronavirus tutti gli esami di ammissione all'a.a. 2021/2022 si svolgeranno nella modalità "a distanza"

PROVA UNICA

Programma d’esame

- Brevi video con Tema-2 Chorus di Improvvisazione-Tema di 6 standards o altri brani di autori storici jazz a scelta. Possibile uso di basi su due brani. Gli altri brani in solo piano (6 video totali da inviare).
- Colloquio con prova tecnica (scale o studi - patterns a piacere preparati) e di lettura a prima vista.
- Domande di Armonia

*la prima vista sarà preceduta da 15 minuti di preparazione alla lettura per gli studenti che presentano certificazione DSA

Modalità di invio registrazione
 
Debiti attribuibili

Per i soli studenti immatricolati al primo anno di un corso di Diploma accademico (triennio o biennio) è previsto il test di accertamento delle competenze di base per alcune specifiche discipline. Il test si svolge successivamente all'immatricolazione, in genere nel mese di ottobre.
Per maggiori informazioni consultare la pagina Accertamento competenze di base  
Obiettivi formativi

Al conseguimento del titolo i Diplomati Accademici di II livello in PIANOFORTE JAZZ hanno sviluppato:
• personalità artistica ed elevato livello professionale che consente loro di realizzare ed esprimere la propria dimensione artistica
• una buona conoscenza di stili e tecniche strumentali ed improvvisative sia del repertorio storico che di quello contemporaneo, tale da consentire loro di prodursi in una vasta gamma di contesti differenti
• capacità di mettere a fuoco un linguaggio personale ed un proprio progetto artistico
• capacità:
o di interpretare con una cifra distintiva e personale musiche del repertorio storico come contemporaneo, nelle sue declinazioni di genere
o di fornire adeguatamente il proprio apporto con professionalità artistica sia in qualità di solista in insiemi di piccole dimensioni così come orchestrali
o di sviluppare autonomamente una propria cifra stilistica nella propria area di specializzazione
o di relazionare le proprie conoscenze e le proprie abilità pratiche con progetti di altri colleghi
o di rappresentare per iscritto come verbalmente i propri concetti artistici
o di intraprendere in modo organizzato progetti artistici in contesti nuovi o sconosciuti in particolare per quanto riguarda la propria dimensione artistica.
 
Sbocchi occupazionali

Il corso apre allo studente la possibilità di realizzarsi professionalmente nei seguenti ambiti:
• strumentista solista jazz
• strumentista in gruppi jazz
• strumentista in formazioni orchestrali jazz
 
Tipologia e modalità prova finale

Concerto di 40/50 minuti
Nel programma della prova finale lo studente d’accordo con il docente ha la facoltà di scegliere tra la rielaborazione della musica di un grande personaggio della storia oppure proporre proprie musiche originali.
L’organico deve prevedere almeno la ritmica più tre strumenti a fiato o diverso organico da concordare col docente.

 
Crediti prova finale
10  
Scala della media ponderata
110  
Creazione
26/03/2021  
Ultimo aggiornamento
16/04/2021