Insegnamento "Accordature e temperamenti (Clavicembalo e tastiere Storiche) [Triennio]"

Pannello di gestione dell'insegnamento per l'A.A. 2019/2020

Nome inglese
Tuning and temperament  
Descrizione
Il corso è di tipo collettivo e ha durata annuale. Se non è già presente nel piano di studi, lo studente potrà inserirlo tra le “Attività formative a scelta dello studente”.  
Codice
COMA/15  
Area FIT
 
Ore
24  
Frequenza minima
80%  
Frequenza minima (debito)
80%  
Obiettivi formativi
Il corso è rivolto agli studenti dei corsi accademici e mira a fornire competenze teorico-pratiche sui vari sistemi di accordatura degli strumenti da tasto (cordofoni), partendo da quelli storici (clavicembalo, clavicordo e fortepiano) per arrivare al moderno pianoforte.  
Programma del corso
Verranno affrontati i principali argomenti di acustica musicale connessi con l’argomento del corso: caratteristiche del suono, armonici, intervalli e relativi rapporti numerici, ecc. Saranno poi trattati i principali schemi di accordatura storica (da quella pitagorica fino al temperamento equabile), con indicazioni pratiche per la realizzazione.
Considerato che una volta acquista un’adeguata abilità pratica nella pratica dell’accordatura, la realizzazione dei vari sistemi di accordatura consiste semplicemente nell’applicazione dei rispettivi schemi teorici, il lavoro che verrà svolto durante il corso, attraverso l’esame della trattatistica e soprattutto del repertorio, mira a comprendere le implicazioni armoniche e stilistiche
che lega quest’ultimo all’adozione di un sistema di accordatura piuttosto che un altro.
 
Programma d'esame
L’esame si baserà su una prova orale riguardante gli argomenti trattati durante il corso e – per gli allievi di strumenti a tastiera – su una breve dimostrazione pratica dell’abilità raggiunta.  
Bibliografia
É consigliabile – meglio se prima di frequentare il corso – di prendere confidenza con le nozioni
di acustica musicale la cui conoscenza sarà di premessa per affrontare i contenuti del corso.
Si suggerisce pertanto di consultare le seguenti voci enciclopediche:
- «Accordatura» [e rinvii ad altre voci], in Dizionario Enciclopedico Universale della Musica e
dei Musicisti (DEUMM), diretto da Alberto Basso, Torino, Utet, 1984, Il lessico, vol. 1, pp.
15-16.
- «Temperaments», a cura di Mark Lindley, in New Grove Dictionary of Music and Musicians,
London, Macmillan, 1980, vol. XVIII, pp. 661- 674 [Al contrario di quanto sembra accadere
nell’opera italiana, qui c’è il tentativo di affrontare l’argomento in un’unica voce, offrendo di
conseguenza la possibilità di arrivare a un notevole grado di approfondimento teorico e storico
sul tema delle varie accordature. Di fatto, anche se ovviamente vengono trattati solo i principali
sistemi di accordatura, vengono concentrate informazioni e considerazioni che in molti altri testi
sono diluite in modo più discorsivo. N.B. Il riferimento delle pagine è fornito sulla base
dell’edizione del 1980, nell’ultima edizione dell’opera inglese può variare].
Pur non potendo sostituire l’esercizio pratico che è alla base di una dimestichezza nell’accordare
uno strumento da tasto, un testo particolarmente ricco nel raccogliere le indicazioni teoriche e
pratiche riguardanti la realizzazione di svariati sistemi di accordatura è il seguente:
- Pierre-Yves Asselin, Musique et tempérament, Paris, Éditions Costallat, 1985.
Ulteriori riferimenti bibliografici, dispense e link a risorse digitali verranno forniti dal
docente durante le lezioni.  
Iterabile
No  
Idoneità
Sì  
Livello
Triennio  
Collettivo/individuale
Collettiva  
Debiti
No  
Mutuabile
Sì  
Accumulo ore
No  
Attivo
Sì  
Creazione
20/03/2019  
Ultimo aggiornamento
12/11/2019  

Crediti assegnati per tipologia

Tipologia A 4 Crediti
Tipologia B 4 Crediti
Tipologia C 0 Crediti
Tipologia D 4 Crediti
Tipologia E 0 Crediti
Tipologia F 0 Crediti