Insegnamento "Prassi esecutive e repertori - Pianoforte III [Triennio]"

Pannello di gestione dell'insegnamento per l'A.A. 2019/2020

Nome inglese
Performance practices and repertoires - Piano III  
Codice
CODI/21  
Area FIT
 
Ore
27  
Frequenza minima
80%  
Frequenza minima (debito)
80%  
Obiettivi formativi
Formare un’adeguata tecnica strumentale che permetta il controllo delle dinamiche e dell’agogica, la differenziazione timbrica, la precisione del fraseggio e la padronanza delle diverse forme di scrittura pianistica avvicendatesi nell’arco dell’evoluzione storica dello strumento.
Sviluppare la capacità esecutiva e interpretativa di repertori di epoche e stili diversi, dal periodo barocco al Novecento.
Abituare alla performance pubblica.
 
Programma d'esame
Esecuzione di un programma della durata minima di 50 minuti comprendente composizioni scelte da ciascuno dei seguenti gruppi:

1. Uno Studio da concerto scelto dal candidato fra:
Mendelssohn: Studi op. 104b
Chopin: Studi op.10, op.25, Studi op. postuma (tutti e tre),
Liszt: Studi trascendentali, Grandi Studi da Paganini, Due Studi da Concerto, Tre Studi da Concerto, Ab Irato,
Alkan: Studi nei toni maggiori op. 35, Studi nei toni minori op. 39, Saltarello op. 23, Studi di bravura op. 12 e op. 16, Studio op. 27 “Le chemin de fer”,
Skrjabin: Studi op. 8, op. 42,
Rachmaninov: Etudes-tableaux op. 33, op. 39,
Moszkowski: 15 Studi di virtuosità “Per aspera”op.72, Studi per la mano sinistra sola op. 92,
Bartók: 3 Studi op.18,
Prokofiev: Studi op. 2,
Stravinski: 4 Studi op. 7,
Saint-Saëns: Studi op. 52, op.111,
Debussy: Studi,
Szymanowski: Studi op.4,
Ligeti: Studi (Libro I, II, III)

2. Una Sonata di Beethoven (sono escluse le Sonate op. 49 n. 1 e 2 e l'op. 79)

3. Una o più composizioni di Schumann o di Brahms

4. Una o più composizioni – scritte prima del 1950 – di autori appartenenti ad una delle seguenti aree culturali:
• francese e svizzera (Bizet, Debussy, Ravel, Saint-Saëns, Franck, Fauré, Poulenc, Milhaud, Roussel, Chabrier, Pierné, Dukas, D’Indy, Satie, Martin, Auric, Chausson, Honegger, Ibert, Marescotti, de Séverac)
• russa (Glinka, Rubinstein, Mussorgskij, Balakirev, Ciaikovskj, Rimskij Korsakov, Glière, Glazunov, Borodin, M.Levitzki, Liadov, Liapunov, Scriabin, Prokofiev, Rachmaninov, Stravinskij, Shostakovich, Medtner, Kabalevsky, Khatchaturian, Miaskovsky, Tcherepnin)
• spagnola e latino-americana (Granados, Albeniz, De Falla, Turina, Mompou, Ginastera, Villa –Lobos, Chávez, Rodrigo, Lacerda)
• scandinava (Kuhlau, Gade, Grieg, Sinding, Nielsen, Sibelius, Palmgreen, Stenhammar)
• cecoslovacca e boema (Tomáschek, Woržischek Smetana, Dvorak, Janáček, Martinu, Hába, Novák, Schulhoff)
• austro-tedesca (Wagner, Reger, Strauss, Reubke, Schoenberg, Berg, Webern, Apostel, Hindemith, Krenek, Zemlinsky)
• ungherese-rumena (Bartók, Enescu, Kodály, Dohnányi)
• polacca (Tausig, Schultz-Evler, Friedman, Rosenthal, Godowskij, Moszkowski, Paderewski, Szimanowski, Moniuszko, Lutoslawski, Scharwenka, Tansman)
• anglo-americana (Britten, Gottschalk, Gershwin, MacDowell, Griffes, Ruggles, Ives, Cowell, Copland, Ornstein, Antheil, Barber, Powell, Vaughan Williams, Joplin)
• italiana (Cherubini, Rossini, Respighi, Busoni, Casella, Sgambati, Martucci, Petrassi, Dallapiccola, Pizzetti, Ghedini, G.F. Malipiero, Margola, Pick-Mangiagalli, Castelnuovo-Tedesco)
• balcanica (Livadic, Mitropoulos, Pejacevic, Slavenski, P. Vladigerov)


5. Una o più composizioni – scritte dal 1950 compreso in poi – di autori appartenenti ad una delle seguenti aree culturali:
• francese (Messiaen, Jolivet, Ohana, Dutilleux, Boulez, Dufourt, Dusapin, Sancan, Françaix, Castérède)
• estone e ungherese (Pärt, Ligeti, Kurtág, Takács)
• austriaca e tedesca (Lachenmann, Gulda, Stockhausen, Henze, Rihm, Kagel)
• anglo-americana (Sorabji, G. Benjamin, Maxwell Davies, Cage, Feldman, Carter, Cardew, Corea, Crumb, Rzewski, Babbitt, Adams, Bernstein, Ferneyhough, Morton Gould, Tippett, L. Kirchner)
• spagnola e latino-americana (Guastavino, Piazzolla, De Pablo)
• italiana (Maderna, Scelsi, Bussotti, Nono, Sciarrino, Castaldi, Berio, Clementi, Donatoni, Castiglioni, Bettinelli, Corghi)
• russa (Scedrin, Mossolov, Denisov, Schnittke, Gubaidulina, Kapustin, Utvolskaja, Silvestrov)
• cinese-giapponese (Takemitsu, Tan Dun, Yun, Nagatomi, Dao, Hosokawa, Matsudaira Yoritsune, Matsudaira Yoriaki, Mayuzumi)
• balcanica (Kazandjiev, Kunc, Papandopulo, Skalkottas, Xenakis)
 
Competenze in uscita
Possesso di una tecnica strumentale adeguata ad affrontare le varie forme di scrittura pianistica.
Capacità di interpretare con scelte appropriate composizioni di epoche e stili diversi, dal periodo barocco al Novecento, realizzando la propria idea artistica.
Controllo emozionale durante l’esecuzione pubblica.

 
Iterabile
No  
Idoneità
No  
Livello
Triennio  
Collettivo/individuale
Individuale  
Debiti
No  
Mutuabile
Sì  
Accumulo ore
No  
Attivo
Sì  
Creazione
20/03/2019  
Ultimo aggiornamento
14/11/2019  

Crediti assegnati per tipologia

Tipologia A 0 Crediti
Tipologia B 18 Crediti
Tipologia C 0 Crediti
Tipologia D 0 Crediti
Tipologia E 0 Crediti
Tipologia F 0 Crediti