Insegnamento "Prassi esecutive e repertori - Tromba Jazz II [Biennio]"

Pannello di gestione dell'insegnamento per l'A.A. 2019/2020

Nome inglese
Performance practices and repertoires - Jazz Trumpet II  
Codice
COMJ/07  
Area FIT
 
Ore
24  
Frequenza minima
80%  
Frequenza minima (debito)
80%  
Obiettivi formativi

Durante il primo corso del Biennio Specialistico verranno verificate le reali capacità strumentali dello studente al fine di poter affrontare le lacune e gli eventuali problemi strumentali ed esecutivi, rimasti sospesi o non completamente risolti durante il corso del triennio. Per questo motivo verrà posta particolare attenzione all’approfondimento ulteriore delle composizioni più complesse a livello sia tecnico strumentale, sia, armonico-improvvisativo. Verranno quindi effettuate almeno 2 ricerche monografiche su altrettanti trombettisti jazz.
Il secondo corso sarà dedicato interamente ad un ulteriore approfondimento tecnico strumentale e alla realizzazione di almeno 2 ricerche monografiche su grandi musicisti (non necessariamente trombettisti) jazz.
Lo studente verrà quindi stimolato a sviluppare la propria identità espressiva attraverso un linguaggio improvvisativo approfondito sotto tutti i profili (tecnico, armonico e melodico), al fine di raggiungere la piena consapevolezza e la capacità di concepire, organizzare e realizzare le proprie idee musicali in progetti basati sia sul repertorio degli standards, sia su composizioni originali.
 
Programma del corso

Perfezionamento di tutti gli argomenti affrontati durante il quinquennio accademico:
 tecnica strumentale
 tecnica improvvisativa
 Studi di lettura, di tecnica e di pronuncia tratti dai metodi Niehaus, Mintzer, Parker, Viola,Bergonzi, Backer, Ricker, McNeil, etc…
 Studio ed esecuzione di assoli, trascritti dallo studente, tratti dal repertorio dei grandi musicisti jazz
 Patterns complessi e avanzati
 Assoli sulle progressioni armoniche con strutture accordali di alta difficoltà (modale tonale, Coltrane Canges, etc…)
 Improvvisazione sugli standards costruiti sui tempi dispari e su quelli in tempo pari trasformati opportunamente in tempo dispari
 Preparazione di 30 brani da eseguire a memoria (difficoltà medio alta)
 Realizzazione di almeno 2 monografie su altrettanti musicisti jazz (da concordare con l’insegnante).
 
Programma d'esame

Precedenze formative richieste: Superamento dell’esame di I livello Biennio.
1) Esecuzione a memoria di due brani “Standard” scelti dalla commissione da una lista di 30 presentati dallo studente. A discrezione della commissione all’allievo verrà richiesto di eseguire i brani a memoria, senza nessun accompagnamento e senza alcuna base registrata. La lista dei brani dovrà contenere composizioni di diverso stile e di avanza difficoltà. Compositori di riferimento: Parker, Monk, Davis, Brown, Mingus, Coltrane, Shorter, Golson, Silver, Henderson e altri compositori concordati durante l’anno scolastico con il docente. Questa prova potrà essere sostenuta con il supporto di un trio jazz oppure con l’utilizzo di basi (Aebersold o altro).
2) Esecuzione a memoria di 1 brano “Standard” scelto dal candidato in tempo dispari (o opportunamente modificato).
3) Esecuzione a memoria di 1 assolo trascritto dallo studente, scelto della commissione tra 7 presentati dal candidato
4) Lettura a prima vista di uno standard jazz complesso
5) Esecuzione di uno studio a scelta della commissione tratto dai testi utilizzati durante l’anno
6) Esecuzione di 1 monografia (3 brani) su un trombettista jazz a scelta del candidato tra quelle realizzate durante l’anno (durata massima 15 minuti).
7) Domande a discrezione della commissione su scale, arpeggi, progressioni armoniche
 
Competenze in uscita

Raggiungimento di una eccellente tecnica strumentale e di una buona lettura a prima vista.
Capacità di eseguire assoli su qualsiasi progressioni armonica.
Capacità di Affrontare qualsiasi forma jazz e di interpretarla attraversoi diversi stili del jazz.
Consolidamento di un repertorio individuale di standards jazz.
Raggiungimento delle adeguate competenze per affrontare l'attività solistica, quella orchestrale e quella di turnista in studio di registrazione.
 
Bibliografia

A) James Stamp: Warm-ups + studies (ed. Bim); John Daniel: Special Studies; Charles Colin: Advanced Lip flexibilities (ed. C. Colin); H. L. Clarke: Technical studies for the cornet (ed. C. Fischer); James Thompson: The Buzzing complete method (ed. Bim); J. B. Arban’s: Complete Conservatore method for trumpet (ed. C Fischer); Allen Vizzuttti: Metodi vari; Scott Belck: Modern Flexibility For Brass (ed. Meredith Music Resource); etc…
B) Jerry Cocker: Patterns for Jazz; Jerry Bergonzi: vol.3 (ed. Advance Music); Nicolas Slonimsky: Thesaurus of scales and melodic patterns (ed. Amsco Publications); Raymond S. Kotwica & Joseph Viola: Chord Studies for trumpet (ed. Berklee); David Baker: How To play Bebop vol. 3 (ed. Curci Jazz) J. McNeil: The art of jazz trumpet (ed. Paperback); C. Parker: Omnibook; Walt Weiskopf: The Augmented Scale In Jazz (ed. Aebersold); L. Niehaus (metodi vari); B. Mintzer (metodi vari); Ramon Ricker: Pentatonic scales for jazz improvvisation (ed. Studio Publica-tions); F. D'Andrea A. Zanchi: Enciclopedia delle Scale e degli Accordi (ed. Carish); Raccolte di trascrizioni di assoli (M. Davis, C. Brown, C. Baker, L. Morgan, T. Harrel, K. Wheeler ecc.); Raccolte di composizioni Jazz (Real Books, Aebersold, etc…)
 
Iterabile
No  
Idoneità
No  
Livello
Biennio  
Collettivo/individuale
Individuale  
Debiti
No  
Mutuabile
Sì  
Accumulo ore
No  
Attivo
Sì  
Creazione
20/03/2019  
Ultimo aggiornamento
27/05/2019  

Crediti assegnati per tipologia

Tipologia A 0 Crediti
Tipologia B 16 Crediti
Tipologia C 0 Crediti
Tipologia D 0 Crediti
Tipologia E 0 Crediti
Tipologia F 0 Crediti