Insegnamento "Lettura della partitura [Biennio]"

Pannello di gestione dell'insegnamento per l'A.A. 2020/2021

Nome inglese
Score reading  
Codice
COTP/02  
Area FIT
 
Ore
24  
Frequenza minima
80%  
Frequenza minima (debito)
80%  
Obiettivi formativi
Affinamento tecnico-pratico della lettura della partitura volto alla definizione di un importante livello di maturazione della coscienza musicale dello studente.

Per il corso di Maestro collaboratore:
Affinamento tecnico-pratico della lettura della partitura volto alla definizione di un importante livello di maturazione delle conoscenze musicali dello studente, che al termine del Corso deve aver acquisito le tecniche di riduzione di facili partiture per orchestra da camera, d’opera, oratorio o altri brani sinfonico-vocali, accennando con la voce le parti vocali via via emergenti. Lo studente dovrà inoltre essere in grado di suonare spartiti sotto direzione nel modo più corretto ed efficace, previa analisi della strumentazione.

Per il corso di Direzione d'orchestra:
Affinamento tecnico-pratico della lettura della partitura volto alla definizione di un importante livello di maturazione delle conoscenze musicali dello studente.  
Programma del corso
Per il corso di Stumentazione per orchestra di fiati:
Esistono due possibilità di indirizzare i contenuti del corso:
1) verso un allargamento della conoscenza del repertorio per orchestra di fiati e bandistico. Si affronteranno composizioni significative di una qualsiasi epoca storica, di uno stile o di un genere.
2) Verso l’approfondimento di una specifica fase storica, di un genere, di un autore, di una forma musicale o di una singola opera.
Riferendosi a una delle due possibili direzioni, il docente stabilisce un percorso di approfondimento, orientato prevalentemente all’orchestrazione e al versante interpretativo-direttoriale.

Per il corso di Direzione d'orchestra:
Esistono due possibilità di indirizzare i contenuti del corso:
1) verso un allargamento della conoscenza del repertorio sinfonico, sinfonico/vocale o vocale/operistico. Si affronteranno composizioni significative di una qualsiasi epoca storica, di uno stile o di un genere.
2) Verso l’approfondimento di una specifica fase storica, di un genere, di un autore, di una forma musicale o di una singola opera.

Riferendosi a una delle due possibili direzioni, il docente stabilisce un percorso di approfondimento, orientato prevalentemente all’orchestrazione e al versante interpretativo-direttoriale.

 
Programma d'esame
Per il corso di Stumentazione per orchestra di fiati:
Illustrazione orale - corredata da esemplificazioni al pianoforte, accennando con la voce le parti del canto - di un’analisi che affronti importanti temi compositivi o aspetti tecnici (orchestrazione, tecnica direttoriale) legati alla scrittura di brani per orchestra di fiati o bandistici, appartenenti a qualsiasi periodo.
Avendo scelto l’indirizzo 1, si prepareranno 3-4 brani.
Se si è optato invece per l’indirizzo 2, non si danno vincoli per il numero di esemplificazioni al pianoforte.
La Commissione d’esame esprime la valutazione in trentesimi, considerando l’insieme degli interventi orali e pianistici. La durata di tali interventi è stabilita in cinquanta minuti circa.

Per il corso di Direzione di coro e composizione corale:
Illustrazione orale - corredata da esemplificazioni al pianoforte, accennando con la voce le parti del canto - di un’analisi che affronti importanti temi compositivi o aspetti tecnici legati alla scrittura di brani sinfonico-corali, corali-operistici o da camera, appartenenti a qualsiasi periodo.
Avendo scelto l’indirizzo 1, si prepareranno 3-4 brani.
Se si è optato invece per l’indirizzo 2, non si danno vincoli per il numero di esemplificazioni al pianoforte.
La Commissione d’esame esprime la valutazione in trentesimi, considerando l’insieme degli interventi orali e pianistici. La durata di tali interventi è stabilita in cinquanta minuti circa.

Per il corso di Maestro collaboratore:
1. Realizzazione al pianoforte di una parte di una composizione per orchestra da camera, preferibilmente con qualche strumento traspositore.
2. Riduzione al pianoforte, accennando con la voce le parti vocali via via emergenti, di un brano tratto da una facile partitura d’opera, oratorio o altro brano del repertorio sinfonico-vocale, senza limitazione di periodo storico, purché sia di difficoltà adeguata al Corso.
3. Esecuzione di un brano d’opera, suonando dallo spartito per canto e pianoforte ed accennando con la voce le parti vocali via via emergenti, sotto la direzione di un componente della Commissione. Si dovrà inoltre dar prova di aver confrontato lo spartito con la partitura d’orchestra, in modo da sostenere una discussione orale riguardo alla strumentazione e, di conseguenza, alle più corrette ed efficaci tecniche di realizzazione al pianoforte dello spartito.
Le prove saranno assegnate dalla Commissione due ore prima dell’esame.

Per il corso di Direzione d'orchestra:
Illustrazione orale - corredata da esemplificazioni al pianoforte, accennando con la voce le parti del canto - di un’analisi che affronti importanti temi compositivi o aspetti tecnici (orchestrazione, tecnica direttoriale) legati alla scrittura di brani per orchestra, sinfonico/vocali o vocali/operistici, appartenenti a qualsiasi periodo. Avendo scelto l’indirizzo 1, si prepareranno due brani. Se si è optato invece per l’indirizzo 2, non si danno vincoli per il numero di esemplificazioni al pianoforte.
La Commissione d’esame esprime la valutazione in trentesimi, considerando l’insieme degli interventi orali e pianistici. La durata di tali interventi è stabilita in cinquanta minuti circa.


 
Competenze in uscita
Capacità di utilizzare sviluppate abilità relative alla lettura della musica per fiati di qualsiasi periodo, ai fini di poter giungere a una vasta e approfondita conoscenza del repertorio.

Per il corso di Maestro collaboratore:
Capacità di utilizzare ai fini dell’attività di Maestro collaboratore e accompagnatore una sviluppata abilità nella lettura di partiture operistiche.

Per il corso di Direzione d'orchestra:
Capacità di utilizzare sviluppate abilità relative alla lettura della musica sinfonica e sinfonico/ vocale di qualsiasi periodo, ai fini della conoscenza del repertorio e del conseguimento di affinate capacità tecnico-interpretative.

Per il corso di Direzione d'orchestra:
Capacità di utilizzare sviluppate abilità relative alla lettura della musica sinfonica e sinfonico/ vocale di qualsiasi periodo, ai fini della conoscenza del repertorio e del conseguimento di affinate capacità tecnico-interpretative.  
Bibliografia
Sarà consigliata a ciascuno studente sulla base del programma concordato.  
Iterabile
No  
Idoneità
No  
Livello
Biennio  
Collettivo/individuale
Individuale  
Debiti
No  
Mutuabile
Sì  
Accumulo ore
No  
Attivo
Sì  
Creazione
02/03/2020  
Ultimo aggiornamento
02/03/2020  

Crediti assegnati per tipologia

Tipologia A 6 Crediti
Tipologia B 6 Crediti
Tipologia C 6 Crediti
Tipologia D 0 Crediti
Tipologia E 0 Crediti
Tipologia F 0 Crediti