Offerta Formativa per il corso di ORGANO - INTERPRETATIVO - MUSICA ANTICA (biennio)

Pannello di controllo per il piano di studi consigliato

DCPL
DCSL38  
Dipartimento
Strumenti a Tastiera e Percussioni  
Titoli d'accesso

• diploma accademico di primo livello,
• diploma di laurea,
• diploma di Conservatorio dell'ordinamento previgente congiunto a un diploma di scuola secondaria superiore.

Possono essere altresì ammessi studenti in possesso di altro titolo di studio equivalente conseguito all'estero e riconosciuto idoneo. I predetti titoli debbono essere coerenti con il corso prescelto.

II riconoscimento dell'idoneità dei titoli di studio conseguiti all'estero ai soli fini dell'ammissione al corso è deliberata dall'istituzione, nel rispetto delle norme, delle direttive dell'Unione europea e degli accordi internazionali vigenti.
È ammessa l’immatricolazione con riserva se il titolo richiesto sarà conseguito entro l’ultima sessione dell’anno accademico precedente a quello di immatricolazione.

 
Durata
2 anni  
Modalità esame di ammissione

Esecuzione di:
1. G. Frescobaldi: una toccata scelta dallo studente dal I,II Libro di Toccate d’intavolatura di cembalo et organo;
2. Una composizione significativa (Toccata, Preludio. Fantasia) di autore nordico (sec. XVII, XVIII) a libera scelta dallo studente;
3. J. S. Bach: Sonate in trio, BWV 525-530; un movimento (Allegro o Vivace) a libera scelta dello studente.

 
Debiti attribuibili

I candidati ammessi ed immatricolati ai corsi di diploma accademico di II livello (bienni) - che non abbiano conseguito un diploma accademico di I livello (nel corso corrispondente a quello al quale sono stati ammessi), o che non siano in possesso delle corrispondenti Licenze del previgente ordinamento dovranno sostenere le prove di accertamento delle competenze di base obbligatorie in:
- Teoria, ritmica e percezione musicale
- Teoria dell’armonia e analisi
- Storia della musica

I candidati che hanno conseguito un diploma accademico di I livello in materie non corrispondenti saranno esonerati dalle prove di accertamento nelle discipline di cui hanno già certificazioni sufficienti.

 
Obiettivi formativi

Al conseguimento del titolo i Diplomati Accademici di II livello in ORGANO indirizzo interpretativo- Musica Antica hanno sviluppato:
• personalità artistica e elevato livello professionale che consente loro di realizzare ed esprimere i propri concetti artistici
• approfondita conoscenza di stili, prassi e tecniche strumentali/interpretative e della trattatistica ad essi relativa, del repertorio organistico dei secoli XVI, XVII, XVIII
• piena padronanza delle tecniche specifiche (articolazione, diteggiatura, ornamentazione, registrazione), connesse ad una corretta e filologica interpretazione esecutiva del repertorio organistico dei secoli XVI, XVII, XVIII
• approfondita conoscenza della teoria e della pratica del basso continuo all'organo inerenti i diversi stili del repertorio musicale dei secoli XVII, XVIII
capacità:
• o di interpretare con una cifra distintiva e personale musiche del repertorio organistico dei secoli XVI, XVII, XVIII
• o di fornire adeguatamente il proprio apporto con professionalità artistica sia in qualità di solista, o di strumentista sia in gruppi cameristici, sia in compagini orchestrali
• o di dirigere compagini musicali da camera interpretando con una cifra personale il repertorio musicale rinascimentale/barocco
• o di sviluppare ulteriormente e autonomamente le proprie tendenze estetiche in una particolare area di specializzazione
• o di rappresentare per iscritto come verbalmente i propri concetti artistici
• o di realizzare progetti di ricerca specifici atti al recupero di un patrimonio musicale dimenticato nel tempo.
 
Sbocchi occupazionali

Il corso offre allo studente possibilità di impiego nei seguenti ambiti:
• strumentista solista;
• strumentista in ensembles vocali e strumentali;
• «maestro da concerto»;
• editoria;
• ricerca musicologica organistica;
• consulenza artistico - musicologica.

 
Tipologia e modalità prova finale

Lo studente si esibirà in un récital (durata minima 40 minuti), il cui programma, scelto dallo stesso candidato, verterà sull'approfondimento di un particolare repertorio tematico o monografico inerente i compositori, le forme e i diversi stili europei dei secoli XVI, XVII, XVIII.
 
Crediti prova finale
10  
Scala della media ponderata
110  

1° anno

Crediti previsti: 60/60 Crediti acquisiti: 0/60

2° anno

Crediti previsti: 60/60 Crediti acquisiti: 0/60