Offerta Formativa per il corso di VIOLONCELLO BAROCCO (biennio)

Pannello di controllo per il piano di studi consigliato

DCPL
DCSL57  
Dipartimento
Strumenti ad Arco e a Corda  
Titoli d'accesso

Diploma accademico di I livello o titolo equivalente; oppure: Diploma dell’ordinamento previgente alla L. 508/99, purché congiunto al possesso del diploma di scuola secondaria di secondo livello.
È ammessa l’immatricolazione "con riserva" se il titolo richiesto sarà conseguito entro l’ultima sessione dell’anno accademico precedente a quello di immatricolazione.
Per gli studenti stranieri (comunitari e non comunitari) è richiesta la conoscenza della lingua italiana che verrà accertata tramite apposito test
 
Durata
2 anni  
Modalità esame di ammissione
PROVA UNICA

Programma d’esame

-Studi: Uno studio a scelta del candidato tra i 21 studi di Duport, i capricci di Piatti, gli studi e i capricci di Franchomme
-J.S. Bach: Una suite a scelta tra la 3-4-5-6
-Una sonata a scelta tra quelle di F. Geminiani, L. Boccherini, S. Lanzetti, A. Kraft, J.L. Breval
-Un ricercare di Gabrielli
-Primo movimento da uno dei due concerti di Haydn per violoncello e orchestra
-lettura a prima vista di un brano di media difficoltà
 
Debiti attribuibili

Per i soli studenti immatricolati al primo anno di un corso di Diploma accademico (triennio o biennio) è previsto il test di accertamento delle competenze di base per alcune specifiche discipline. Il test si svolge successivamente all'immatricolazione, in genere nel mese di ottobre.
Per maggiori informazioni consultare la pagina Accertamento competenze di base
 
Obiettivi formativi

Al termine degli studi relativi al corso di diploma accademico di secondo livello in Violoncello barocco, lo studente deve aver acquisito l’insieme di conoscenze, competenze e abilità di livello specialistico tali da consentirgli di realizzare concretamente e autonomamente la propria idea artistica perseguendo livelli professionali e artistici elevati. A tal fine sarà data la possibilità di completare il proprio percorso formativo prestando particolare rilievo allo studio del repertorio più rappresentativo dello strumento - incluso quello d’insieme - e delle relative prassi esecutive, anche con la finalità di sviluppare la capacità di interagire all’interno di gruppi musicali omogeneamente e diversamente composti. Tali obiettivi dovranno essere raggiunti anche favorendo l’approfondimento di specifiche conoscenze e competenze analitico-compositive, nonché degli aspetti storici, stilistici, estetici e filosofici generali relativi alla propria specifica letteratura strumentale.
 
Sbocchi occupazionali
Violoncellista solista
Violoncellista in gruppi da camera
Violoncellista in formazioni orchestrali
Violoncellista in formazioni orchestrali per il teatro musicale
 
Tipologia e modalità prova finale

Recital con programma a carattere tematico, della durata di 40/50 minuti, tratto dal repertorio barocco o classico. Lo studente dovrà redigere le note del programma o, in alternativa, una tesi sui brani presentati alla prova finale. Nel programma lo studente ha la facoltà di ripetere brani già eseguiti durante gli esami di Prassi esecutiva della disciplina che dà il nome al corso (durante il biennio), per una durata non superiore al 20 % del programma complessivo.  
Crediti prova finale
10  
Scala della media ponderata
110  

1° anno

Crediti previsti: 60/60 Crediti acquisiti: 0/60

2° anno

Crediti previsti: 60/60 Crediti acquisiti: 0/60